Mario Suárez: Disordini

Ogni sport contiene implicitamente il concetto di divertimento, in cui convivono libertà d’espressione e limiti nel seguire determinate regole; componenti tanto diverse quanto fondamentali, nessuna delle due potrebbe esistere senza l’altra. Il gioco del calcio, in quanto sport, non fa eccezione: ogni giocatore è libero di muoversi, tentare il tackle, il dribbling, il passaggio filtrante,…

Leggi
Hic sunt leones

Ce lo ricordiamo tutti. Il grande momento del Sassuolo, all’esordio nella fase finale dell’Europa League nella prima partita del girone. Sassuolo 3-0 Athletic Bilbao. Bum-bum-bum e KO tecnico basco. Sembrava il preludio di un’annata anonima, in campo europeo ma non solo, visto anche il non esaltante inizio di stagione in Liga (solo una vittoria e…

Leggi
Le vie tortuose di Ben Yedder

Il calcio, quello vissuto e praticato in strada, sembra oramai appartenere ad altri tempi, se non addirittura ad atri continenti. Pensare al calcio di strada rimanda il nostro pensiero all’infanzia, momenti di spensieratezza, ma fino ad un certo punto. Tutti i ragazzini che hanno corso dietro ad un pallone sono necessariamente confluiti nelle scuole calcio…

Leggi
Quique Sétien nel paese delle meraviglie

Il sole che ancora picchia, il caldo che riscalda i visi sorridenti degli isolani ed il mare lucente che riflette il tutto: visto il momento meteorologico che si sta abbattendo sulla nostra penisola, tutto questo ci fa grande invidia. Stiamo parlando delle Canarie, in particolare della ridente città di Las Palmas, il fulcro dell’isola di…

Leggi
¡Amunt Prandelli!

AMUNT! è un espressione del dialetto valenciano appartenente ad un registro informale e gergale; come la maggior parte delle espressioni dialettali risulta intraducibile poiché, in italiano, verrebbe resa con In Alto, locuzione che non rende assolutamente l’idea. AMUNT! rappresenta il grido di battaglia del Valencia che, in quest’ultimo periodo, non sta certamente navigando in buone acque; proprio per questo è arrivato…

Leggi
Casemiro, il fedelissimo

Ci sono allenatori che, entrando in un nuovo ambiente, piombando in uno spogliatoio con gerarchie e leader già designati scelgono alcuni elementi come pilastri per il proprio stile di gioco. Dinamica questa da cui non sfuggi neanche se ti chiami Zinedine Zidane, neanche se l’ambiente è uno a te stranoto. Tra i Blancos è facile trovare…

Leggi
Innovazione basca: Aymeric Laporte

Nel calcio moderno è difficile trovare identità territoriali ben marcate, il tempo e la storia vanno di pari passo con il mondo del pallone e con il passare degli anni si è andati verso una progressiva globalizzazione, che ha portato in seno un’inevitabile diminuzione dell’attaccamento fra cultura, territorio e identità. Questo processo, in parte dovuto all’introduzione di…

Leggi
Raúl García, la classe operaia va in paradiso

Rappresenta probabilmente il più illustre esponente della clase obrera del futbol iberico. Non ha profili sui social network, e già solo per questo rappresenta una mosca bianca. Non è bello, non ha classe, eppure è amatissimo da tutti i tifosi delle squadre in cui ha giocato. La sua carriera non è mai stata facile, ha…

Leggi
¿Quién es Denis Suárez ?

La Masìa è una casa colonica sorta nell’attuale zona ovest di Barcellona nel 1702. Nel 1966 diventa sede sociale del Barcelona Football Club, ma nel 1979 viene convertita come centro di formazione di giovani talenti. Negli anni la Masìa è stata spesso nominata di pari passo alla cantera, ovvero quella che nella traduzione italiana è…

Leggi
Luciano Vietto, get lucky

Buona fortuna, Luciano Vietto, we hope you get lucky. Sarebbe più adatto un buena suerte, d’accordo, ma stonerebbe con il soprannome che si è costruito sin dal primo anno in Spagna, al Villarreal. Luciano “Lucky” Vietto, comunque sia, si merita questo augurio in tutte le lingue del mondo per tre semplici motivi: è giovane, bello e sa fare…

Leggi