Braveheart Pascali

“Il problema della Scozia è che ci sono troppi scozzesi” Edoardo I nel film “Braveheart – Cuore Impavido“ Questa frase l’ho sempre avuta in testa. Sarà che in Scozia ci sono stato e che ho potuto vivere in prima persona la moltitudine di dialetti stretti, slang e parole strozzate che ti fanno per un attimo pensare…

Leggi
Madrid alla conquista dell’Escorial

Vicino Madrid, nella Comunità Autonoma di Madrid – il cui capoluogo, guarda un po’, è Madrid, che è anche la capitale della Spagna – si trova un piccolo comune, San Lorenzo de Escorial. Presentare così questa cittadina, come la bambola più piccola di una matrioska russa nascosta da tutte le altre, non renderebbe giustizia ad…

Leggi
Come Van Gaal ha bissato il flop

Appena un anno fa, dalle parti di Old Trafford, destava uno scalpore clamoroso il quarto posto del Manchester United in Premier League, che costringeva i Red Devils ai plebei preliminari di Champions. Sulla panchina sedeva già Louis Van Gaal, che nove mesi prima aveva investito cifre spropositate per aggiudicarsi calciatori dal talento indiscutibile ma –…

Leggi
Il trionfo degli antieroi

Incredibile, pazzesco, clamoroso! Il Siviglia alza al cielo la terza Europa League consecutiva, hanno vinto ancora loro! Considerato che la finale di mercoledì sera è andata in onda più o meno in tutto il globo, è probabile che l’esclamazione di cui sopra abbia riempito le bocche di un numero pressoché incalcolabile di telecronisti e commentatori. E forse…

Leggi
Marouane Fellaini: being basket

Potrà apparire strano, ed è più che lecito, ma temo di dover deludere coloro che si sono inavvertitamente avvicinati a queste righe in cerca di allusioni prettamente cestistiche riferite a Marouane Fellaini. Come dire, la stazza c’è, ma con la palla a spicchi il buon belga non ha mai avuto a che fare. Il metro e novantaquattro…

Leggi
MLStories: Bradley Wright-Phillips

Chissà se lo sapeva il piccolo Bradley, agli inizi degli anni ’90, che sarebbe dovuto andare nella “terra delle opportunità” per poter inseguire il suo sogno. La carta d’identità, già da piccolo, era sicuramente di tutto rispetto: nelle vene scorreva lo stesso sangue calcistico del padre, Ian Wright, cannoniere dell’Arsenal ed autore di 128 gol…

Leggi
Mats Hummels: l’anno che verrà

Caro Hummels ti scrivo, Mi hai deluso, lo sai? Sì, immagino, te ne fregherà un gran poco ma io in te credevo. Ti vedevo vestire fiero quella maglia gialla splendente e quella fascia da capitano sul braccio sinistro, vicino al cuore, mai avrei pensato che saresti stato capace di una cosa del genere. Mai. Non…

Leggi
Paul Pogba: should I stay or should I go?

Si avvicina l’estate, e con lei iniziano a farsi spazio i primi tormentoni. Si, proprio loro, quelle canzoni che entrano nella testa e per 3 mesi non ne escono più: “El Perdon” di Enrique Iglesias e “Roma-Bangkok” del duo Ferreri-Baby K hanno fatto impazzire i giovani lo scorso anno, ma ci riesce davvero difficile se non impossibile scordate “Waka…

Leggi
Dentro la favola Leicester: lo spirito della prima linea

Siamo tutti d’accordo. Il Leicester di Claudio Ranieri sarà noto ai posteri come quella squadra aggressiva, affamata e concreta capace di azzannare la Premier League facendo leva su di un potere tanto nascosto quanto devastante, conosciuto come spirito di sacrificio. La solidità difensiva – dove con il termine “difensiva” s’intende la fase stessa nella sua…

Leggi
Dentro la favola Leicester: la Grande Muraglia delle Midlands

Contieni, difendi, riparti e concludi. Mal che vada, si ricomincia da capo: questa è un po’ la filosofia che l’assetto tattico del Leicester ha adottato una volta capito che il miracolo s’aveva da fare. Non più sconclusionatezza, non più l’abbondanza del cuore rispetto al cervello: man mano che la stagione avanzava, Ranieri e compagnia hanno…

Leggi