Mauro Icardi: io vorrei, non vorrei, ma se vuoi…

7 maggio 2016, Inter-Empoli, dodicesimo minuto di gioco. In un San Siro pronto per le vacanze estive si sta giocando la penultima partita di campionato, un match che serve ai padroni di casa per avere la matematica certezza di un posto nei gironi di Europa League. Perisic scende sulla sinistra, una finta a rientrare e il passaggio dietro…

Leggi
Alejandro Gomez, “El Papu” mai cresciuto

Per la bellezza è indispensabile un’alta statura; le persone piccole possono avere grazia ed eleganza, ma non bellezza. Aristotele, Etica Nicomachea Aristotele pensava di avere ragione, ma si sbagliava. Secondo il filosofo greco Alejandro Gómez, detto El Papu per i suoi 165cm di statura, poteva essere grazioso ed elegante ma non di certo bello. Provate, dopo…

Leggi
Miguel Veloso, le briciole di pane ritrovate

Certi amori fanno giri immensi e poi tutto ad un tratto, quando nessuno se lo aspetta, ritornano. Arrivano come un fulmine a ciel sereno che abbaglia le persone attonite ad osservarlo. È successo così anche a Miguel Veloso, che ha riscoperto la sua passione per il Genoa dopo pochi anni, forse grazie anche alla moglie Paola, figlia del…

Leggi
Yannick Bolasie: The Bola Dance

L’estate splende nella sua pienezza: sole, caldo, mare, ma anche musica. E’ il momento ideale per lasciarsi andare, danzare, godersi il momento e le emozioni che tale attimo può recare. Sì, tutto molto bello, però assume contorni utopici per alcuni individui: i lavoratori, che provano a ritagliarsi piccoli sprazzi d’estate. Parliamo anche dei calciatori. No,…

Leggi
Le vertigini di Cataldi

9 marzo 2015, ore 22.20 circa, Stadio Olimpico di Roma. La Lazio sta schiacciando la Fiorentina per 3-0, inanellando la 4 vittoria consecutiva. È sicuramente la miglior Lazio dell’ultimo decennio; i tifosi se ne sono accorti e spingono finalmente la squadra (Lotito permettendo) come non accadeva da anni. C’è però un ragazzo che è più…

Leggi
Gioiello atipico tra le mani di Wenger

Avete presente quando si dice “lavorare sotto traccia”? Lo si dice, nella maggior parte dei casi, di chi sa fare il suo dovere senza doverlo sbandierare ai quattro venti e con la naturalezza tipica dei predestinati. Questo, e molto altro, è Granit Xhaka, il nuovo gioiello di Arsène Wenger all’Arsenal. E se la formazione londinese…

Leggi
La Perla Bianca della Foresta Nera

Dalla cattedrale gotica all’Historisches Kaufhaus (il mercato storico) ai suoi piedi, passando per le due porte della città che ne delimitavano l’accesso alla cinta muraria, dalla Schwabentor (la porta degli Svevi) alla Martinstor, percorrendo le aule della Albert-Ludwig-Universität. Città incastonata nella Schwarzwald (la Foresta nera), Friburgo brilla come una perla di luce propria abbacinando l’area…

Leggi
Bienvenido Leganés

Caldo, bollente sole madrileno. Mai come quest’anno la teoria eliocentrica di Copernico e Galileo ha avuto più decisa conferma, alla faccia dei detrattori blaugrana. L’Universo calcistico ruota tutto attorno a Madrid, centro di gravità dei maggiori successi della stagione. A Madrid ci si è contesi la conquista dell’Escorial e la Champions League; i due simboli della capitale, Cristiano…

Leggi
Hernán Crespo, l’artista dalle giocate senza tempo

L’artista è un ricettacolo di emozioni che vengono da ogni luogo: dal cielo, dalla terra, da un pezzo di carta, da una forma di passaggio, da una tela di ragno. Pablo Picasso Che Pablo Picasso sia stato uno dei pittori più noti e influenti del panorama artistico fine ottocentesco e novecentesco non c’è dubbio: se…

Leggi