Slimani sapeva far gol

A Chéraga, sobborgo di Algeri, c’è un campo da calcio fatto di erba secca e polvere. È simile a tutti quelli che ci sono in questa parte del mondo, dove il sole splende, alto e caldo, per quasi tutto l’anno. Su questo campo stanno giocando dei bambini, il calcio è realmente la loro vita, il…

Leggi
Brooklyn Nets, il buio in fondo al tunnel

Caliamoci tutti un attimo nella mentalità calcistica europea. Se ci dicessero che in NBA c’è una squadra con un ricchissimo oligarca russo come presidente, con uno stadio strepitoso inaugurato appena 4 anni fa, che, per di più, ha sede in una delle città più belle del mondo ma che rischia seriamente di arrivare ultima, cosa…

Leggi
George and Pacers: our time is now

In Indiana, il basket è come il calcio in Italia, al bar la mattina non si parla d’altro e attorno ad esso gira molto della vita degli abitanti dello stato. Si dice che nel cortile di ogni casa ci sia almeno un canestro e che se un vigile passa e non lo trova, vada a chiedere…

Leggi
In arte Gabigol

Si giocava a Brasilia quel giorno di maggio, nello stadio dedicato al grande Garrincha, era appena stato completamente ristrutturato in vista della Confederation Cup che sarebbe iniziata di lì a poco e andava quindi testato. Santos e Flamengo erano schierate in mezzo al campo per l’inno nazionale brasiliano, si trattava della prima giornata del campionato…

Leggi
La nuova brezza della città del vento

Estate di grandi cambiamenti quella vissuta fin qui a Chicago. I Bulls, dopo aver mancato l’accesso ai Play Off per la prima volta dal 2008, hanno attuato una vera e propria rivoluzione, cambiando buona parte del roster, per una squadra che in vista della nuova stagione si presenta come una delle più interessanti. La notizia più…

Leggi
Le vite di Juan Martin Del Potro

Non ricordo molto di quella sera. Sarà perché ormai sono passati diversi anni, sarà perché ero comunque ancora abbastanza piccolo e il giorno dopo c’era scuola, sarà perché si giocava di lunedì, e dai, una finale di lunedì non si può sentire, sta di fatto che la memoria di quella giornata newyorchese di fine estate…

Leggi
Mats Hummels: l’anno che verrà

Caro Hummels ti scrivo, Mi hai deluso, lo sai? Sì, immagino, te ne fregherà un gran poco ma io in te credevo. Ti vedevo vestire fiero quella maglia gialla splendente e quella fascia da capitano sul braccio sinistro, vicino al cuore, mai avrei pensato che saresti stato capace di una cosa del genere. Mai. Non…

Leggi
Il sogno di tutti

Sapete una cosa? Ho sempre provato una sorta di sinistra soggezione verso tutto ciò che sia in grado di unire gente di ogni estrazione sociale, di ogni fazione, di ogni ambito o di ogni parte del mondo, come una sorta di filo invisibile che unisce persone diametralmente opposte. Nella mia vita da quasi ventenne ad esempio,…

Leggi
Invisibili: Dimitri Payet

I sogni… Tutti ne hanno, c’è chi sogna di diventare famoso, chi sogna di avere tanti soldi, chi sogna di viaggiare per il mondo, chi sogna di fare il giornalista, lo scrittore, il medico, il dirigente o altri lavori ancora; probabilmente se state leggendo questo articolo da piccoli avevate il sogno di diventare dei calciatori,…

Leggi
Invisibili: Aritz Aduriz

Quante volte, andando a Messa la domenica, abbiamo sentito parlare dei martiri, questi uomini la cui vita è un misto di verità e leggenda e che hanno preferito morire piuttosto che rinunciare alla propria fede. Uno di questi martiri si chiamava Mamete, era un giovane ragazzo di Cesarea, Cappadocia, oggi Turchia. Mamete morì durante le…

Leggi