The Great Gasp

Alla fine ha vinto lui. Vedere un uomo saltare come un bambino e lanciare la cravatta ai tifosi che lo stanno esaltando fa scappare a tutti un sorriso. Per alcuni dolceamaro, ma pur sempre un sorriso. La cravatta,  simbolo eterno della spocchia dell’allenatore, immagine della superiorità di classe del manager sul tifoso che si accontenta di…

Leggi
Metodisti: Wes Brown

“Per ogni calciatore arriva il momento in cui bisogna appendere le scarpette al chiodo, scegliere se continuare o lasciare, intraprendere la via dirigenziale o sedere domenica dopo domenica su di una panchina più o meno rovente, a seconda del caso. Abbiamo voluto provare ad immaginare chi tra i tanti giocatori vicini al ritiro, possa avere…

Leggi
L’eredità di Pep

Per andare dalla spiaggia di Barcellona ai tendoni della birra di Monaco di Baviera ci vogliono esattamente 2 ore di volo, qualche cappotto e una bella capacità di adattamento. Se poi ti chiami Pep Guardiola e con te porti 3 Champions vinte in Catalogna e hai 12 milioni all’anno che ti aspettano, beh, allora il viaggio…

Leggi
Storie: Yaya Touré

Bouaké, Costa d’Avorio, inizio degli anni ’80. La seconda città più grande dello stato africano è, senza dubbio, anche una delle più povere: qui gli abitanti lavorano per lo più nelle piantagioni di cotone, ma ci sono anche alcuni individui impegnati nella guerra civile scatenata dal regime pseudo-dittatoriale del presidente Houpouet-Boigny. E’ in questo clima di…

Leggi
La coscienza di Zeman

“A mio parere, la grande popolarità che ha il calcio nel mondo non è dovuta alle farmacie o agli uffici finanziari, bensì al fatto che in ogni piazza in ogni angolo del mondo c’è un bambino che gioca e si diverte con il pallone tra i piedi. Ma il calcio, oggi, è sempre più un’industria…

Leggi
Appunti: e non ho visto ancora niente

Sarò sincero: non ho idea di cosa scrivere. Come ho già avuto modo di ribadire fastidiosamente, le ultime giornate di campionato mi appassionano poco più delle repliche de La Domenica del Villaggio di Davide Mengacci. Quello che c’è da decidersi, è ancora in ballo solo sulla carta: la Roma è a -2 dal secondo posto…

Leggi
Tu quoque Isaac, fili mi!

Ci siamo. L’ora del verdetto è arrivata, sabato sera sapremo finalmente chi solleverà al cielo il titolo di campione di Spagna, mentre domenica scopriremo quali saranno le due squadre che accompagneranno il Levante nella dolorosa discesa in Segunda. Tra Barcelona e Real sembra abbastanza scontato chi dei due l’avrà vinta, visto che gli avversari che…

Leggi
Marouane Fellaini: being basket

Potrà apparire strano, ed è più che lecito, ma temo di dover deludere coloro che si sono inavvertitamente avvicinati a queste righe in cerca di allusioni prettamente cestistiche riferite a Marouane Fellaini. Come dire, la stazza c’è, ma con la palla a spicchi il buon belga non ha mai avuto a che fare. Il metro e novantaquattro…

Leggi
Disastro Newcastle: come due somari

“Andiamo a stenderci, comodi, in profondità. Giù fra i crepacci bui col Diavolo, che ci ospita” Samuele Bersani (che ringrazio per aver ispirato le citazioni presenti in queste righe ndr) Newcastle. Se non ci sei mai stato non puoi capire. Non puoi perché se già è difficile farlo quando hai alle spalle un background calcistico-culturale…

Leggi