La coscienza di Zeman

“A mio parere, la grande popolarità che ha il calcio nel mondo non è dovuta alle farmacie o agli uffici finanziari, bensì al fatto che in ogni piazza in ogni angolo del mondo c’è un bambino che gioca e si diverte con il pallone tra i piedi. Ma il calcio, oggi, è sempre più un’industria…

Leggi
Appunti: e non ho visto ancora niente

Sarò sincero: non ho idea di cosa scrivere. Come ho già avuto modo di ribadire fastidiosamente, le ultime giornate di campionato mi appassionano poco più delle repliche de La Domenica del Villaggio di Davide Mengacci. Quello che c’è da decidersi, è ancora in ballo solo sulla carta: la Roma è a -2 dal secondo posto…

Leggi
Tu quoque Isaac, fili mi!

Ci siamo. L’ora del verdetto è arrivata, sabato sera sapremo finalmente chi solleverà al cielo il titolo di campione di Spagna, mentre domenica scopriremo quali saranno le due squadre che accompagneranno il Levante nella dolorosa discesa in Segunda. Tra Barcelona e Real sembra abbastanza scontato chi dei due l’avrà vinta, visto che gli avversari che…

Leggi
Marouane Fellaini: being basket

Potrà apparire strano, ed è più che lecito, ma temo di dover deludere coloro che si sono inavvertitamente avvicinati a queste righe in cerca di allusioni prettamente cestistiche riferite a Marouane Fellaini. Come dire, la stazza c’è, ma con la palla a spicchi il buon belga non ha mai avuto a che fare. Il metro e novantaquattro…

Leggi
Disastro Newcastle: come due somari

“Andiamo a stenderci, comodi, in profondità. Giù fra i crepacci bui col Diavolo, che ci ospita” Samuele Bersani (che ringrazio per aver ispirato le citazioni presenti in queste righe ndr) Newcastle. Se non ci sei mai stato non puoi capire. Non puoi perché se già è difficile farlo quando hai alle spalle un background calcistico-culturale…

Leggi
MLStories: Bradley Wright-Phillips

Chissà se lo sapeva il piccolo Bradley, agli inizi degli anni ’90, che sarebbe dovuto andare nella “terra delle opportunità” per poter inseguire il suo sogno. La carta d’identità, già da piccolo, era sicuramente di tutto rispetto: nelle vene scorreva lo stesso sangue calcistico del padre, Ian Wright, cannoniere dell’Arsenal ed autore di 128 gol…

Leggi
(Re)Aparecido: una nuova sfida

Nello sport a certi livelli devi sempre pensare a vincere, basandoti inevitabilmente sulla mentalità dell’impegno, del miglioramento continuo e della costanza. Coming back to life cantava e canta tutt’ora uno stanco seppur unicamente inimitabile David Gilmour, storico chitarrista dei Pink Floyd. Tornare a vivere, o meglio, nel nostro specifico caso, tornare a praticare dopo anni…

Leggi
Mats Hummels: l’anno che verrà

Caro Hummels ti scrivo, Mi hai deluso, lo sai? Sì, immagino, te ne fregherà un gran poco ma io in te credevo. Ti vedevo vestire fiero quella maglia gialla splendente e quella fascia da capitano sul braccio sinistro, vicino al cuore, mai avrei pensato che saresti stato capace di una cosa del genere. Mai. Non…

Leggi
Curry e Wade decisivi con Warriors e Heat

Gli è stato detto di essere troppo piccolo. Troppo basso per raggiungere certe altezze, troppo fragile per resistere ai contrasti, troppo poco tutto per poter arrivare a diventare un giocatore NBA. E forse è per questo che Stephen Curry è stato eletto Most Valuable Player, per il secondo anno di fila; perché quel ‘troppo poco’…

Leggi
I’m forever Boleyn Ground

“Resta al tuo posto e combatti” Pete Dunham – Green Street Hooligans   Bye Bye. Ou revoir. Adiòs. Adeus. Auf Wiedersehen. Doei. Hejdå. Dasvidania. Immaginate i saluti in tutte le lingue del mondo, immaginateli come leggerissime bolle di sapone che si levano senza pensieri nel cupo cielo in quel Newham, che di Londra ha soltanto il…

Leggi