Anche Fantasette si unisce con intenso dolore al cordoglio di una nazione intera per l’inaspettata scomparsa calcistica dell’Italia dai Mondiali, caduta sotto l’unico colpo sferrato dalla burbera e barbara Svezia. Ne danno il triste annuncio il presidente Stravecchio, il commissario tecnico Sventura e il povero capitano Buffon, lui sì, col volto segnato dalle lacrime di chi ha combattuto mille battaglie e che ha conosciuto la più cocente sconfitta quando meno se l’aspettava. Cerchiamo consolazione nell’amico campionato e nelle imprevedibili emozioni che ci può portare il fantacalcio. Ed ora un po’ di rispettoso silenzio.

Requiescat in pacem.

I Sette Nomi

Buffon capitano in FantaSette | numerosette.eu

1. Gianluigi Buffon (Juventus)

Caro Gigi, il tuo pianto ci ha toccato realmente. Il cuore ed il ragionamento fantacalcistico sono mossi da ragioni diverse, ma noi proprio non ce la sentiamo di toglierti questo posto d’onore tra i “sette” consigliati. La disfatta azzurra non è assolutamente a te imputabile e ci dispiace che tu abbia dovuto salutare quella maglia dopo tale delusione. Una maglia che hai sempre onorato. Grazie.

Izzo cuore della difesa di FantaSette | numerosette.eu

2. Armando Izzo (Genoa)

La rinascita del Genoa sotto la guida di Ballardini, che prende per la terza volta la gestione del Grifone in corsa, non può prescindere dall’apporto del centrale difensivo campano. Sempre fra i migliori dei suoi e uno degli elementi più continui per rendimento per quanto concerne il reparto arretrato. La squalifica per un presunto coinvolgimento nel calcioscommesse è roba lontana e inesplicata. Testa solo a Crotone, per risorgere.

Widmer freccia a destra per FantaSette | numerosette.eu

3. Sylvain Widmer (Udinese)

Ha fatto la fortuna dei suoi fantallenatori sin dal suo approdo in Italia, grazie alla sua costanza e la sua incidenza alla casella assist. Qualche acciacco ha sempre condizionato il suo percorso e così è accaduto nella prima parte di campionato. Lo svizzero deve ritrovare la continuità ed Udine è sempre stato l’ambiente ideale per i talenti pronti a (ri)emergere. Volare sulla fascia destra è quello che gli si chiede, ma occhio anche ai suoi miglioramenti in fase difensiva.

Ciciretti, l'

4. Amato Ciciretti (Benevento)

Le Streghe hanno perso i loro poteri. Dopo aver compiuto l’incantesimo della scalata sino alla Serie A, l’impatto con la massima categoria è stato a dir poco devastante. Dodici sconfitte in dodici partite e ovviamente zero punti. Tuttavia la squadra campana dovrà prima o poi collezionare dei punti in classifica e sicuramente ciò ha più probabilità di accadere in una delle gare casalinghe, dove il pubblico giallorosso continua a sostenere con passione la compagine cittadina, nonostante l’oblio in cui galleggia. Le speranze dei tifosi sono tutte racchiuse nei piedi della stellina venuta da Roma, che possono creare la giocata che può sconfiggere il Sassuolo.
Obi,

5. Joel Obi (Torino)

Voi direte: “Ma voi di FantaSette siete pazzi?”. Forse un po’. Però il nigeriano scuola Inter non sta sfigurando mostrando grinta e spirito di sacrificio in mezzo al campo e anche effettuando molti inserimenti in fase offensiva, che lo hanno portato alla realizzazioni di due reti, insolito per un interditore come lui. Questo tipo di giocatore piacciono particolarmente a Sinisa Mihajilovic e se non fosse titolare, potrebbe essere una delle armi da schierare a gara in corso, quando i ritmi calano e il suo strapotere fisico può cambiare gli equilibri.

Thereau il

6. Cyril Thereau (Fiorentina)

Il rigorista per antonomasia. Tanto ad Udine quanto a Firenze, i tiri dal dischetto sono sempre i suoi. Ma il francese non si limita solo a quello: colpi di qualità e capacità di giocare tra le linee ne fanno un attaccante atipico, ma molto spesso efficace. Reduce da un piccolo infortunio, domenica nella trasferta di Ferrara per imporsi nell’undici titolare che aveva forzatamente abbandonato.

Pazzini bomber eterno in FantaSette | numerosette.eu

7. Giampaolo Pazzini (Hellas Verona)

Un altro giocatore di una neopromossa. Anche l’Hellas non sta brillando nell’anno del ritorno in Serie A, ma a differenza del Benevento può contare sulla maggiore esperienza di alcuni suoi giocatori tra il grande bomber “Pazzo”. Rigorista e uomo squadra, al Bentegodi può aggiornare il suo score nel non proibitivo match contro il Bologna. Puntarci non è una “Pazzia”.

Arrivederci

Italia, noi ti amiamo. Questo dolore non può finire.

Sigla di disperazione.

I “FantaSette”

1
Buffon
2
Izzo
3
Widmer
4
Ciciretti
5
Obi
6
Thereau
7
Pazzini