Italians do it better?

C’è un mondo chiamato Premier League che negli ultimi anni ha cominciato a parlare sempre più italiano. Si era partiti già negli anni ’90, con l’avvento del ma targato Vialli-Zola e l’approdo, negli anni successivi, di grandi nomi del calcio tricolore ed internazionale come Marco Materazzi o Paolo Di Canio. Oggi, nel pieno degli anni Duemila e…

Leggi
La Macedonia salverà Palermo?

Se a 26 anni una qualsiasi persona ha ancora del tempo per potersi prendere la scena, la storia di Ilija Nestorovski è da mettere già adesso nero su bianco. Non si parla certo di un uomo copertina o di un uomo che ha già scritto pagine di storia del calcio a tinte rosanero, ma a Palermo hanno già…

Leggi
Watford, un volo leggero sulla salvezza

C’è una squadra nella Premier League ai nastri di partenza che più di tutte parla italiano. Si tratta del Watford della famiglia Pozzo, di quella formazione attualmente allenata da una vecchia conoscenza del calcio italiano come Walter Mazzarri. Che l’esodo di tecnici italiani in terra britannica stia diventando sempre più comune è dato incontrovertibile. Che…

Leggi
Karol Linetty, una perla di Polonia tra le mani di Giampaolo

Ricostruire una squadra partendo dai giovani. Deve aver pensato a tutto questo la dirigenza della Sampdoria quando alla fine dello scorso campionato, deludente soprattutto sul piano tecnico, i vertici del club, compreso quel Vincenzo Montella che di lì a poche settimane avrebbe abbandonato la causa del club ligure, si sono ritrovati per fare il punto…

Leggi
Il lanciere Milik alla corte di Sarri

“Sostituisco Higuaín, ma il Pipita non sono“. Non è un indovinello, né tantomeno un gioco di parole. Molto più semplicemente è il modo con cui Arkadiusz Milik si è presentato a Napoli e ai napoletani. Sapeva l’attaccante polacco che non sarebbe stato semplice scaldare il “San Paolo”, lo stadio dove la prossima stagione sarà chiamato…

Leggi
Gioiello atipico tra le mani di Wenger

Avete presente quando si dice “lavorare sotto traccia”? Lo si dice, nella maggior parte dei casi, di chi sa fare il suo dovere senza doverlo sbandierare ai quattro venti e con la naturalezza tipica dei predestinati. Questo, e molto altro, è Granit Xhaka, il nuovo gioiello di Arsène Wenger all’Arsenal. E se la formazione londinese…

Leggi
Luigi Corioni, un addio con Bologna e Brescia nel destino

“Stiamo pur certi, per la passione e l’amore uniti ad una competenza rara nel calcio, che Corioni sicuramente andrà in Paradiso e organizzerà una squadra anche lì“. Parole eleganti e non banali quelle usate da Roberto Baggio per salutare un grande uomo di calcio, una di quelle menti del panorama calcistico italiano che hanno saputo…

Leggi