Do Rio Travelogue: Simply the best

Hanno sofferto a volte, spesso si sono affidati più al talento del singolo che al gioco di squadra, non sono stati esaltanti come in altre occasioni, ma alla fine l’epilogo è sempre lo stesso. Sul gradino più alto del podio ci vanno loro, i giganti a stelle e strisce, gli USA, con il loro smisurato talento…

Leggi
Do Rio Travelogue: Troppo forti

Due semifinali, una equilibrata solo nel punteggio, l’altra che assomiglia a uno scrimmage estivo contro un avversario di due categorie inferiori. E un verdetto: la finale olimpica del 2016 sarà Stati Uniti–Serbia. Già, finale. Come 20 anni fa, quando la Serbia faceva parte della Jugoslavia e si scontrarono ad Atlanta 1996. O come due anni…

Leggi
Do Rio Travelogue: Emozioni

Gli addii sono sempre duri da sopportare, e questo non ha fatto eccezione. Addio alla nazionale da parte di un gruppo di giocatori che ci ha fatto emozionare ogni volta che sono scesi sul parquet, la fine di un epoca. Il periodo della generación dorada è ufficialmente terminato da poche ore e già ne sentiamo…

Leggi
Do Rio Travelogue: Il gigante bionico

C’era una volta un gigante. Nato nel 1987 nella fredda Scozia, in quel di Glasgow, forse non avrebbe immaginato di salire nell’Olimpo del Tennis nel giro di 29 anni: si, Andy Murray ha vinto ancora. Ha vinto superando la fatica, il dolore, l’impeto di Juan Martin Del Potro, sostenuto da un pubblico caldissimo che poteva disturbare il…

Leggi
Do Rio Travelogue: A kind of magic

“A kind a magic One dream one soul, one prize“ Una specie di magia. Questa la traduzione letteraria di una celebre canzone dei Queen, così magici da trasformare ogni parola in poesia e melodia pura: solo i grandi possono riuscire in tale impresa, trainati da questa specie di magico sentimento acceso, profondo, quasi inspiegabile, una…

Leggi
Do Rio Travelogue: Un posto nella storia

La storia è fatta di eventi, tragici o felici, che segnano una o più epoche, rimanendo impressi nella mente e nelle pagine: basta un secondo per cambiarla. L’inchiostro che arricchirà libri e albi d’oro aspetta solo un segnale, un gesto, bello o brutto, ripugnante o lodevole, l’inchiostro appunta. Non giudica gli scivoloni, le scorrettezze, ma…

Leggi
Do Rio Travelogue: rabbia e orgoglio

Dopo un’incandescente giornata di basket per il gruppo A con il big match tra USA e Australia, anche il terzo turno del gruppo B si è rivelato scoppiettante, con la classifica che inizia a delinearsi e le gerarchie che si fanno sempre più chiare. Come al solito, i primi a scendere in campo sono i…

Leggi
Do Rio Travelogue: Vento beffardo

Capita di fallire nella vita, pur avendo dato il massimo. Capita che al secondo tentativo la ruota non giri ugualmente. Capita, quindi, che il vento ostacoli il tuo cammino: è accaduto a molti tennisti scesi in campo per gli ottavi e quarti di Rio, posticipati in seguito ai temporali intensi mercoledì. Stavolta la pioggia si…

Leggi
Do Rio Travelogue: Anche i canguri sanno volare

In quel di Rio, sede dei giochi olimpici del 2016, la terza giornata era attesa dall’intero mondo della pallacanestro; durante la notte italiana era in programma la partita che si preannunciava come la più bella e spettacolare dell’intero torneo: i super favoriti di Team USA contro la grande rivelazione, favoriti per dare filo da torcere agli americani…

Leggi
Do Rio Travelogue: questione di garra e cuore

Secondo giro di samba anche per le squadre del gruppo B alle olimpiadi di Rio. Ad aprire le danze sono stati i padroni di casa che hanno affrontato la Spagna in un match combattutissimo, decisosi a pochissimi secondi dalla fine. La Spagna, pur chiudendo sempre in svantaggio ogni parziale, è sempre rimasta attaccata agli avversari…

Leggi